OUTSIDER: PARLA DI NOI?

Un pensiero per la giornata… Così, una paginetta che ti fa traballare la vista e il cuore… Questo significa ritrovarsi nei libri che si leggono… Ritrovarsi anche dopo un attimo di smarrimento per un compito troppo arduo che si è dati. Come quello di fare poesia talvolta. Righe che  mi sembrano perfette per dare il battesimo ad un blog come questo. Lei è Selene Calloni Williams, allieva di James Hillman, pensatore e autore secondo me imprescindibile per chiunque, specialmente per chi è alla ricerca di un senso più profondo. Consigliatissimo.

Immagine

… Da allora la dea e la bambina, dall’alto del monte Popa, proteggono e guidano gli outsider, coloro che hanno un sogno nel cuore e non si arrendono mai; gli artisti, i folli, i mistici che respirano all’unisono con la terra non temono la morte, ma amano la vita al punto che non possono rinchiudersi in una quotidianità arida di veri ideali e vogliono vivere per più alti valori, coloro che pulsano di vita, non zombi privi di sangue, ma uomini e donne che hanno straordinari momenti di rivelazione, ispirazione e lucidità penetrante.

Gli outsider sono tutti coloro che non stanno dentro ai ruoli e ai comportamenti prestabiliti. Possono essere artisti, persone spirituali, scrittori, avventurieri, sciamani sociali, visionari e veggenti, abituati a mettere alla prova i limiti: sfidano i valori culturali comuni alla ricerca della Verità.

Quando creano, gli outsider perdono la propria identità nella loro opera. Essi sono individui impegnati in una intensa auto esplorazione. Nati in un mondo senza prospettive, dove gli altri semplicemente si fanno trasportare dalla corrente, essi creano il proprio sistema di regole e le vivono, malgrado ciò che sta loro intorno. In una società dove l’uomo medio è un conformista che accetta le miserie e i disastri con lo stoicismo di una mucca che vede un treno sfrecciare ad alta velocità al di là del passaggio a livello che delimita il proprio campo, gli outsider combattono senza arrendersi.

Le culture che incorporano gli outsider possono beneficiare del loro contributo. Le culture che alienano gli outsider reprimendoli perdono i contributi più visionari, innovativi e rischiano di finire in una situazione malsana.

L’outsider non solo deve farsi accettare, ma deve riuscire ad avere successo, perchè solo in questo modo egli può  aiutare la società e la razza umana a evolvere. La sua mente ha lo stesso potere delle sue mani, non quello di afferrare il mondo, ma quello di cambiarlo.

Selene Calloni Williams (tratto da JAMES HILLMAN – il cammino del “fare anima” e dell’ecologia profonda)

Se vuoi acquistare il libro da cui è tratto il pezzo:

clicca su

James Hillman – IL CAMMINO DEL “FARE ANIMA” E DELL’ECOLOGIA PROFONDA

 

 

Annunci

6 thoughts on “OUTSIDER: PARLA DI NOI?

    • Caro Wwayne, non conosco il film e grazie per la segnalazione, lo guarderò! Molto bella la tua recensione, fin dalle primissime battute mi ha fatto venire in mente un altro film che mi è piaciuto tantissimo: “Revolutionary Road”, che ti consiglio se già non conosci. Anche in questo caso la storia è quella di una coppia (Leonardo Di Caprio e Kate Winslet che senza nulla togliere al Titanic qui sono superlativi!)negli anni’50, apparentemente felice ed affiatata. Durante il processo di guardarsi dentro e chiedersi cosa renda davvero appagati però qualcosa si incrina e la situazione diventa drammatica. Complice anche qui una certa miopia culturale circostante, il bisogno di far coincidere le proprie esigenze con quelle di chi si ama,…. Un altro caso di outsider, di lotta per affermarsi in una realtà limitata e limitante. Alla prossima.

      Mi piace

      • Se Revolutionary Road ha qualcosa in comune con Pelle di serpente, allora devo assolutamente vederlo.
        Se ti va, poi fammi sapere come hai trovato il film. Se invece non dovessi più sentirti, per me avertelo fatto scoprire é già una grande soddisfazione. Grazie a te per la risposta e per il “Mi piace” (apprezzatissimo) ! : )

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: