Le tue parole erano uomini

 
In questa notte d’autunno
 
sono pieno delle tue parole
 
parole eterne come il tempo
 
come la materia
 
parole pesanti come la mano
 
scintillanti come le stelle.
 
Dalla tua testa dalla tua carne
 
dal tuo cuore
 
mi sono giunte le tue parole
 
le tue parole cariche di te
 
le tue parole, madre
 
le tue parole, amore
 
le tue parole, amica.
 
Erano tristi, amare
 
erano allegre, piene di speranza
 
erano coraggiose, eroiche
 
le tue parole
 
erano uomini.

(Nazim Hikmet – Poesie d’amore)

Immagine

Questo splendido componimento è solitamente annoverato tra le poesie d’amore di Nazim Hikmet. Non stupisce in realtà poichè i versi riescono a raccontare, con semplicità e forza insieme, un amore più universale, più totale, che non è solo quello tra due persone ma ben oltre, lo supera per abbracciare un sentimento provato da tutti e in cui tutti si riconoscono. Che può essere il coraggio come l’amarezza, la gioia come la malinconia. Il titolo stesso, d’altra parte, è già una dichiarazione d’intenti, un richiamo al difficile, ed emozionante, compito del poeta.

P.S. La foto di questo post l’ho scattata io… Nel mio blog Vale tutto….

Se vuoi acquistare il libro contenente la poesia citata:

vai su

Nazim Hikmet – POESIE D’AMORE

Annunci

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.